"Edvard Ravnikar, Il Memoriale di Kampor a Rab" Conferenza di Filippo Bricolo. Domenica 15 Aprile 2012, Stazione Rogers, Trieste

Domenica 15 Aprile 2012 presso la Stazione Rogers in Riva Grimula a Trieste, Filippo Bricolo, terrà la conferenza dal titolo: "Edvard Ravnikar, Il Memoriale di Kampor a Rab". Introduce il Prof. Luciano Semerani.

Opera per molti anni dimenticata dalla narrazione novecentesca, il Memoriale di Kampor, negli utlimi anni, è stato oggetto di numerosi studi e ricerche per la sua straordinaria struttura compositiva e la complessa presenza di  meccanismi retorici e simbolici. Il Memoriale fu realizzato dall'architetto sloveno Edvard Ravnikar a Rab sul luogo di un campo di concentramento italiano.

Il Memoriale di Kampor è stato oggetto della tesi di dottorato in Composizione Architettonica (Univesità IUAV di Venezia) di Filippo Bricolo. Alla tesi  è stata conferita menzione di pubblicazione ed è stata pubblicata nel libro "Memoria, Ascesi, Rivoluzione. Studi sulla rappresentazione simbolica in architettura" a cura di Luciano Semerani (Marsilio).

 

Stazione Rogers:

Nel 1953 lo Studio Belgiojoso Peressutti e Rogers realizzò sulle rive di Trieste una stazione di servizio per la raffineria “Aquila”.
Nel 2008, dopo un lungo periodo di abbandono, il distributore di carburanti è stato trasformato in distributore di cultura dall’associazione Ernesto Nathan Rogers che ha vinto un concorso di idee indetto dal Comune di Trieste, che è proprietario della struttura, e grazie al finanziamento della Camera di Commercio di Trieste.
L'accurato restauro si propone quale manifesto triestino per la conservazione delle più qualificate opere di architettura del Movimento Moderno. In fondo alle Rive, a pochi passi dal Museo Revoltella e dal Museo del Mare, il piccolo edificio rivolto verso il golfo ritrova colori, trasparenze e luminosità originarie per coinvolgere col suo richiamo tutti i “passeggeri”.

 

 

› indietro